Sport per anziani: quali sono i più adatti?

Fare esercizio fisico regolarmente è importante per tutti. Eppure, con l’avanzare dell’età, si tende a diventare gradualmente più sedentari e disinteressati allo sport. Questa mancanza di movimento può ripercuotersi sulla salute fisica, così come sul benessere mentale.

È infatti importante mantenere uno stile di vita attivo il più a lungo possibile anche durante la terza età (compatibilmente con le proprie condizioni fisiche e di salute), perché i benefici dello sport per gli anziani sono tanti ed esistono molteplici attività che le persone più in là con gli anni possono praticare. 
Eppure, nonostante gli evidenti effetti positivi di cui parleremo a breve e le tante proposte tra cui scegliere, in Italia lo sport non sembra essere particolarmente praticato dagli over 65. A raccontarcelo è PASSI d’Argento, il sistema di sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità dedicato alla qualità di vita nella terza età.

I dati del periodo 2017-2020 parlano di un 40% di persone con più di 65 anni quasi del tutto sedentarie e di un preoccupante 64% di over 85 che, ugualmente, non svolge sufficiente attività fisica. A manifestare livelli di sedentarietà più radicati sono gli anziani residenti al Sud, coloro che presentano difficoltà economiche e le donne
In questo articolo cercheremo di approfondire, con il supporto di alcune evidenze scientifiche, quali sono i benefici per la terza età generati dal movimento e gli sport più adatti per le persone anziane.

I benefici dello sport e dell’attività motoria per gli anziani

Lo svolgimento di un’attività fisica regolare, come riportano le linee guida del Ministero della Salute, può aiutare gli anziani a contrastare l’insorgenza di malattie cardiovascolari. Le persone con più di 65 anni abituate a fare sport, infatti, manifestano tassi minori di:

  • ipertensione;
  • diabete di tipo 2;
  • deficit muscolari;
  • problemi cardiorespiratori;
  • malattie coronariche;
  • ictus.

Sempre facendo riferimento al documento ministeriale, una regolare attività fisica consente di mantenere una buona massa muscolare e di allenare il senso dell’equilibrio, diminuendo così il rischio di cadute accidentali e le problematiche a esse correlate. 
Non solo: lo sport porterebbe gli anziani a ottenere effetti positivi sul sistema immunitario, diminuendo sensibilmente le infezioni alle vie aeree e preservando le corrette funzioni cerebrali.

ginnastica dolce per anziani

Sport per anziani: le indicazioni dell’OMS in merito all’attività fisica nella terza età

Come riporta l’Istituto Superiore di Sanità, secondo le linee guida dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), gli over 65 dovrebbero svolgere, nei limiti delle loro possibilità e capacità, almeno tra i 150 e i 300 minuti di attività motoria alla settimana. Se si tratta di movimenti particolarmente intensi, invece, è consigliato limitarsi a un range che va dai 75 ai 150 minuti.

Questi livelli di esercizio condurrebbero al miglioramento della salute respiratoria, muscolare e cardiovascolare, come anche alla riduzione dell’insorgere di malattie croniche, depressione e declino cognitivo
L’OMS, inoltre, consiglia alle persone anziane di effettuare almeno due volte alla settimana attività volte al rafforzamento dei muscoli e, tre volte alla settimana, esercizi cosiddetti “multicomponenti”, per prendersi cura del tono muscolare e per supportare il senso dell’equilibrio.

Quale attività fisica è più indicata per gli anziani?

Prima di coinvolgere l’anziano in una routine di movimenti ed esercizi è importante consultare un medico per assicurarsi che la persona sia sufficientemente in salute per fare sport e per capire quali attività siano ideali per il suo livello di mobilità ed energia.

In generale, i migliori sport per la terza età sono quelli finalizzati al supporto di muscoli, articolazioni, equilibrio e al miglioramento della respirazione. Quindi sono ideali quelli aerobici di breve-media durata e le attività in grado di rafforzare muscoli e articolazioni senza richiedere uno sforzo eccessivo.

L’obiettivo non è “trasformare” l’anziano in uno sportivo, ma scoraggiare la sedentarietà e coinvolgerlo in movimenti che possano apportare benefici non solo di carattere fisico, ma anche mentale.

In tutto questo, è importante tenere in considerazione gli eventuali limiti della persona e non sottoporla  a sforzi eccessivi.

Come dice l’OMS, infatti, every move counts, cioè “ogni movimento conta”. Questo slogan proposto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità pone l’accento su quanto sia importante far capire alle persone che – come riporta testualmente lo stesso Ministero della Salute – “poco è meglio di niente” e che i primi benefici si possono ottenere già con quantità minime di esercizio.

bande elastiche per anzianiSport adatti per gli anziani: alcuni esempi

Prima di addentrarci nella lista delle attività più indicate per la terza età, è doveroso fare una premessa. Quando si coinvolge una persona anziana nello svolgimento di qualche sport bisogna agire con gradualità: è sempre meglio partire da esercizi lievi e semplici, come le camminate, per poi passare ad attività più impegnative.

Sport più intensi e complessi richiedono una visita specialistica preliminare e la presenza di professionisti esperti in grado di supervisionare e guidare l’anziano nella loro esecuzione.

Tenendo a mente, prima di tutto, la tutela del benessere generale della persona, ecco alcuni degli sport più consigliati per incentivare l’attività fisica negli over 65:

  • Aerobica in acqua: l’esercizio in acqua è l’ideale per chi soffre di artrite e altre forme di dolori articolari. Può migliorare inoltre la flessibilità, la forza e i problemi di equilibrio.
  • Chair Yoga, lo yoga svolto sulla sedia: come l’aerobica in acqua, lo yoga sulla sedia è una forma di esercizio a basso impatto che può apportare beneficio. Come riporta uno studio condotto dalla Florida Atlantic University, ad esempio, negli anziani con osteoartrosi può aiutare a ridurre il dolore e a migliorare la qualità della vita.
  • Cyclette: pedalare da fermi, grazie all’uso di cyclette o pedaliere, migliora il metabolismo nelle persone anziane, supporta le capacità respiratorie, contrasta le problematiche cardiovascolari e rafforza il tono muscolare.
  • Ballo: attività come la Tangoterapia considerano i movimenti ritmici del ballo come veri e propri approcci terapeutici in grado di risolvere molteplici problematiche fisiche e psicologiche nelle persone più anziane.
  • Esercizi con bande elastiche: le bande elastiche sono strisce elastiche di gomma che permettono ai muscoli e alle articolazioni di allenarsi con poco sforzo. Le attività fisiche che sfruttano questi strumenti sono facili da effettuare.
  • Pilates: si tratta di una forma di esercizio a basso impatto. I movimenti che le persone anziane eseguono durante le sessioni di pilates agiscono su respirazione, equilibrio, postura e forza.
  • Ginnastica dolce: si tratta di una ginnastica volta a stimolare tutto il corpo attraverso l’esecuzione di movimenti molto semplici e guidati, capaci di generare anche benessere mentale.
  • Nordic walking: si tratta di una camminata a passo sostenuto, all’aria aperta, che prevede l’uso di due bastoncini da passeggio. È uno sport nato in Finlandia negli anni ‘30, che si è diffuso anche in Italia tra gli anni ‘60 e ‘70. Può essere praticato anche dalle persone anziane e apporta numerosi benefici al sistema cardiocircolatorio e ai muscoli.

Infine, se è vero che passeggiare non è uno sport a tutti gli effetti, è però senza dubbio una delle attività aerobiche per eccellenza e non possiamo fare a meno di citare anche questo esercizio fisico. Non solo camminare apporta effetti positivi da un punto di vista muscolare e respiratorio, ma è un ottimo modo per accrescere il buonumore.

L’attività fisica al centro delle proposte di Real Salus

Real Salus, società che gestisce a Bologna e provincia numerose realtà rivolte alla terza età, come RSA e case di riposo, conosce bene i benefici di un’attività fisica continuativa e guidata per la persona anziana.

Ecco perché gli ospiti che si rivolgono a Real Salus possono beneficiare, grazie all’assistenza di operatori qualificati e specializzati, di un supporto incoraggiante e positivo al movimento, attraverso deambulazione assistita, ginnastica dolce e sessioni di ginnastica collettiva, sempre calibrate sulle capacità motorie di ognuno. 

Contattaci per maggiori informazioni sui servizi offerti.

Vuoi maggiori informazioni?

oppure